Prima di tutto voglio smentire ogni cosa. Non è assolutamente vero che rosicchio e dormo tutto il giorno! Il mio nome è Tiffanyno e sono un coniglio estremamente attivo. La mia madibola è soggetta al principio fisico del ‘Moto Perpetuo’… e poi c’è chi dice che non sono un tipo sportivo! Cosa? Credete abbia un nome strano? Lo so. É colpa della mia ‘mamma’. Credeva fossi una femmina. E mi ha chiamato Tiffany. Pare che questo nome abbia a che fare con l’alta gioielleria. Io non capisco molto queste cose, ma so che i bracciali metallici hanno un pessimo sapore. Personalmente non li comprerei mai! Comunque, tornando alla faccenda del nome… un giorno la ‘mamma’ mi ha messo a pancia su e ha iniziato ad agitarsi. Aveva trovato i miei attributi. Brava! Finalmente! E pensare che facevo pipi e pupù in ogni angolo della casa da mesi per farglielo capire.
Una tale fatica! Era diventato un fatto di orgoglio personale. Ogni volta che la sentivo dire: ‘la mia principessa Tiffany’, mi scappava fuori d’impulso qualche pallino. Mi pare normale no? In quanto maschio avevo una dignità da difendere! Nonostante i chiari segnali che lasciavo per casa, però, ci sono voluti 6 mesi perché finalmente capisse come stavano le cose. La ‘mamma’ continuava imperterrita: ‘Guarda Chanel com’è educata. Fa i suoi bisogni nella cassettina!’ Ovvio. Chany è una femmina e non ha bisogno di marcare il territorio. Mi pare logico no? Ecco… a proposito… Chanel è la mia compagna. La coniglietta nera che ‘mamma’ ha preso insieme a me. Vi dirò, all’inizio, abbiamo fatto un po’ fatica ad andare d’accordo. Come tutte le femmine, si era messa in testa l’idea di comandare. Cosa assolutamente inacettabile; non potrei mai permettere ad una coniglia di mangiare per
prima! Così, ho messo subito le cose in chiaro fin dai primi giorni, infilandomi a mangiare direttamente con il sederone nella ciottolina del pellet mentre lei restava a guardarmi con quella sua espressione da piccolo drago sul punto di sputare una fiammata. Adesso magari starete pensando che io sia un coniglio prepotente… Assolutamente no! È una questione di gerarchia. Un coniglio dominante mangia sempre per primo e si sceglie sempre le foglie migliori. Confesso che questa è l’unica ragione per cui vale la pena fare il maschio dominante! Chany, però, non è il tipo di coniglietta che abbassa la testa e aspetta rispettosamente il suo turno purtroppo. NO! Prima, ti guarda arcigna con le orecchie inclinate e il naso bianco nervoso, poi ti tira una bella morsicata sul sedere per farti spostare. Infine, si mette a mangiare anche lei senza che le abbia ancora dato il permesso! Vi pare possibile? Ammetto
che le prime volte mi prendeva di sorpresa e non sempre riuscivo a reagire. Poi la cosa ha iniziato ad irritarmi… Dovevo prendere subito provvedimenti e rivendicare la mia posizione di maschio dominante. Non vi dico le lotte che ancora facciamo per un pezzo di carota o una foglia d’insalata! Con il passare del tempo fregarci il cibo a vicenda è diventato quasi un gioco tra noi… e confesso che mi diverto molto di più a rosicchiare la stessa foglia che mangia Chany piuttosto che averne una tutta mia! Comunque, Chany non è l’unica femmina della casa e nemmeno la peggiore tra tutte. Avete mai conosciuto una gatta? Io ne avevo una in casa: pelliccia bianca e rossa, grandi occhi tondi e dorati. Il felino più snob che abbia mai visto, credetemi. Sarà che era decisamente più alta di noi, ma ho sempre avuto l’impressione che si desse delle arie quando ci guardava impettita da sopra il divano. Non credevo proprio
di starle simpatico… ho provato più volte ad annusarla sotto la coda, prendendomi quasi sempre una zampata sul muso e una sonora miagolata! Anche Chany ha fatto qualche sporadico tentativo di amicizia con il felino, ma non le è certo andata meglio. Una volta, ha provato a saltarle in braccio mentre dormiva appallottolata sul divano. Sembrava di guardare una sequenza del cartone di Tom e Jerry, solo che a scappare in questo caso era il gatto! Con tutto il pelo gonfio sulla schiena per giunta! Un pochino la capisco in effetti… perché Chany, a volte, spaventa anche me. Con quel suo sguardo deciso, le orecchie asimmetriche e il naso nervoso può dare l’impressione di essere una piccola teppista. In realtà, è una coniglietta molto affettuosa e si stava solo offrendo molto generosamente di lavare le orecchie alla gatta e tenerle compagnia. Chiaramente, si è trattato di un malinteso. Purtroppo, il felino è scappato
via terrorizzato, prima che potessimo dare spiegazioni. E, visto che noi conigli siamo tipi sensibili e non vorremmo mai spaventare a morte un povero gatto indifeso, abbiamo deciso di smettere d’inseguirla, tenere le distanze e lasciarle il suo spazio. Lei pare molto soddisfatta di guardarci tranquilla da sopra il divano… è evidente che, sebbene abbia qualche problema con i contatti diretti, apprezzi comunque la nostra compagnia. E, confesso che noi facciamo di tutto per intrattenerla come si deve! Quando ci mettiamo a correre come matti per il salotto, segue ogni nostra mossa con grandissimo interesse. Le piacciono soprattutto i miei salti acrobatici con piroetta in aria e sgambata finale. Sono sicuro che, in fondo, abbia un debole per i conigli nani maschi con gli occhi azzurri. Chany dice di no, ma io so che la gatta mi ama! Dopotutto, sono l’unico maschio di casa no? Chi altri potrebbe amare? L’unico
problema è che mi tocca mettere in riga tutte queste femmine da solo! Credetemi è davvero un lavoro duro, ma sono l’unico che lo possa fare. Devo mangiare per primo, marcare gli spigolini, dormire nella cuccia più comoda, annusare ogni angolo della casa ogni giorno con attenzione, fare pipì sul pavimento quando entrano in casa ospiti indesiderati, lavare le orecchie alla mia Chany, saltare in salotto per la gatta tutte le sere e farmi strapazzare di coccole in braccio alla ‘mamma’ che guarda la TV. Eh sì… tutte queste femmine mi consumano! Lo so… meriterei dose doppia di carote per tutto questo lavoro. Forse chiederò un aumento! Me lo meriterei non vi pare? Come? Volete sapere che tipo sono? Sono un coniglio davvero molto affascinate! Chany dice di no, ma io so di fare strage di cuori con i miei occhioni azzurri… soprattutto tra gli umani! Di carattere sono un tipo tranquillo; l’unico sport
che pratico con una certa serietà e regolarità è il lancio della pallina di legno. Esiste tuttavia un piccolo disaccordo tra ‘mamma’ e me riguardo all’orario degli allenamenti. Personalmente ritengo che le 3 di notte siano il momento migliore in assoluto per le mie prove di lancio… gli umani, invece, non approvano. Il motivo rimane un mistero! Il mio cibo preferito sono le carote. Che posso dire? Sono un tipo tradizionale! Durante la giornata faccio lunghi pisolini nella mia cuccia; ‘mamma’ dice che mentre sogno muovo baffi e guanciotte in modo buffo. Si guardasse lei quando dorme le facce che fa! Soprattutto, però, io sono il maschio dominante di casa e per questo è compito mio raccontarvi la nostra storia!
Capitoli
newsletterfacebooktwitterpinterestprivacyterms of use

Copyright © 2017 Tiffo & Co. All rights reserved - P. IVA 08322270961